Era il 1984 e i diffusori ‘dovevano’ essere giganteschi e tecnicamente complicati. Ole Witthøft cercava diffusori che riproducessero la musica ‘dal vivo’. Era un musicista, sapeva come doveva suonare la musica. Ma la maggior parte dei diffusori era noiosa. Tutti i costruttori volevano competere sulle specifiche tecniche e non sul suono, che è invece tutto ciò che conta. Ed Ole Witthøft ha deciso di costruirsi da solo i suoi diffusori, partendo da qui. Il primo diffusore è stato un diffusore compatto ma con un grande suono, un diffusore creato sul suono e non solo sulla tecnologia. La musica fa parte della nostra vita, ci accompagna, intensifica ed enfatizza i nostri sentimenti. La musica è compresa da tutti e riesce a descrivere significati e sentimenti quando le parole non bastano. Provate a guardare un film senza alcun suono, vi renderete subito conto che i suoni sono ‘almeno la metà del film’. Secondo System Audio ci sono tre qualità essenziali in un diffusore: musicalità – capacità di integrazione perfetta con la stanza e con il resto del sistema – altissima qualità costruttiva.
Listino PDF