La storia di questa azienda è legata alla passione musicale del suo fondatore Saul B. Marantz.

La passione musicale di Saul sboccia alla fine degli anni ’40 e all’inizio degli anni ’50 quando gli amici Karl e Ginny Noell invitano Saul e sua moglie a una riunione della New York Society of Classical Guitar.

La coppia si unì presto alla Guitar Society e Saul iniziò poco dopo a prendere lezioni di chitarra.

Dove l’ascesa di Marantz ebbe inizio

Tutto ha inizio nel 1948 quando la Columbia Broadcasting System introduce i primi dischi e fa scaturire nel pubblico l’interesse per una riproduzione musicale di qualità.

Saul B. Marantz 1940

Saul B. Marantz 1940

Uno di questi appassionati era Saul Bernard Marantz che insoddisfatto delle attrezzature di quell’epoca nel suo seminterrato di  casa di Kew Gardens decide di costruire amplificatori per riprodurre la sua amata collezione di dischi.

Nel 1952 cosi dopo tanti tentativi crea quello che per l’epoca era un preamplificatore rivoluzionario il cosi detto “Audio Consolette”.

Audio Consolette

Audio Consolette

 

Questo nuovo prodotto è dotato di ogni curva di equalizzazione necessaria per gestire le caratteristiche errate della registrazione e infatti colpisce immediatamente i suoi amici.

Inizialmente sua moglie lo convince a produrne e vendere 100 set, ma entro un anno gli ordini sono cresciuti fino a oltre 400 unità!

La nascita della Marantz Corporation

Gli appassionati di musica di tutto il mondo stanno per iniziare una storia d’amore con i suoi prodotti.

Nel 1953 Saul fonda la sua compagnia e apre una fabbrica a Woodside per riuscire a far fronte alla grande richiesta del suo primo prodotto.

Nel 1954 Saul lancia il Model 1 Mono Preamplifier che è una versione più commerciale del suo primo prodotto.

Model 1 & Audio Consolette

Model 1 & Audio Consolette

Questo amplificatore è dotato di un equalizzatore phono molto sofisticato che soddisfa facilmente gli standard di equalizzazione RIAA introdotti nello stesso anno, inoltre possiede anche sette ingressi, incluso uno per l’audio della TV, anticipando così l’home cinema di circa 40 anni!

Il model 1 è ammirato per  i suoi incredibili suoni musicali che lasciano sbalorditi critici e appassionati.

Questo primo modello pone le basi della tradizione Marantz di qualità e innovazione sopra ogni cosa.

Marantz e i suoi nuovi prodotti fino ai primi anni 60′

Nel 1956 l’azienda presenta il suo nuovo amplificatore di potenza Model 2.

Marantz Model 2

Marantz Model 2

Questo modello è anni avanti rispetto alla concorrenza contemporanea ed è fornito di due modalità di pilotaggio.

Grazie ad un semplice selettore, si può passare alla modalità pentodo per 40 watt di potenza di uscita, o al funzionamento a triodo per 25 watt.

Nel 1957 il Model 3 Mono Two-way Channel Divider e il Model 4 Power Supply sono aggiunti alla gamma dei prodotti dell’azienda.

Model 3 e l'alimentatore Model 4

Model 3 e l’alimentatore Model 4

L’anno successivo vede il lancio del Model 5, una versione meno potente ma più accessibile del piuttosto costoso Model 2.

Nel 1958 dato che i precedenti componenti sono tutti per sistemi monofonici l’azienda decide di sviluppare nuovi prodotti.

Successivamente l’azienda presenta l’adattatore stereo Model 6.

Model 6

Model 6

Nel dicembre del ‘58 esce il preamplificatore stereo Model 7.

Il suo circuito è diverso dalla maggior parte dei preamplificatori del giorno, infatti il model 7 utilizza un unico preamplificatore/equalizzatore fono a tre stadi che in seguito sarà conosciuto come “circuito Marantz”.

Questo modello ebbe un grandissimo successo ed è acclamato come il primo esempio di design di preamplificatore per molti, molti anni.

Model 7

Model 7

Grazie alla sua popolarità venne fuori una variante il “Model 7C”, anche se tutti i modelli della serie 7 sono essenzialmente identici, tranne che per piccoli cambiamenti nella produzione.

Nel 1960 l’impresa presenta l’amplificatore di potenza monofonico Model 9.

Model 9

Model 9

Questo modello utilizzava valvole EL34, produce 70 watt di potenza ed era un risultato significativo per il suo tempo.

Oltre all’alta potenza, il Model 9 pone lo sguardo anche al design grazie a un misuratore di bias centrato sul pannello frontale e uno sportello del pannello frontale a scomparsa che nasconde regolazioni e connessioni.

Anni di cambiamento dal 1963 al 1968

Nel 1963 l’obiettivo della Marantz è quello di sviluppare l’ultimo sintonizzatore stereo FM.

Nello stesso anno il primo modello presentato è il model 10, successivamente esce il model 10B.

Il model 10B è un accordatore, in cui il misuratore di sintonia è sostituito da un oscilloscopio, cosi diventa in tutti gli aspetti il modello su cui si basano gli accordatori attuali.

Model 10

Model 10

Questo modello è caratterizzato da un suono ispiratore – caldo e vellutato, pieno e melodico.

 Alla fine dello sviluppo di questo sintonizzatore la direzione della Marantz è sotto pressione , e Saul Marantz non ha altra scelta che lasciar andare l’azienda appena dieci anni dopo averla fondata.

La vendita della società

Proprio come gli anni sessanta sperimentano una rivoluzione nella musica popolare, anche le cose cominciano a cambiare all’interno dell’azienda.

Il Modello 10B ha messo in crisi l’azienda perché molto costoso da produrre ma allo stesso tempo venduto sottocosto a causa del suo successo.

Questa situazione diviene insostenibile per Saul Marantz e cosi inizia a pensare a delle soluzioni alternative tra cui appunto la vendita dell’attività.

Tushinsky ( presidente di Superscope Inc. ),vede una fantastica opportunità nell’acquisizione del nome Marantz.

Marantz - Superscope

Nella sua mente, il marchio può essere usato per componenti più accessibili prodotti in Giappone.

La vendita si conclude alla fine del 1964 e presagisce un cambiamento significativo nel focus della Marantz come azienda.

Il periodo post acquisizione

Nel 1966 viene inciso su ogni prodotto, una stella blu, simbolo che deriva dalla stella di David e dalle origini ebraiche della famiglia Tushinsky.

La stella Marantz

La stella Marantz

Nello stesso anno Superscope inizia ad esplorare le possibilità di produrre prodotti Marantz a basso costo con diversi produttori giapponesi .

Alla fine,  scelgono Standard Radio Corporation come partner e inizia la produzione.

Successivamente Superscope acquisisce il 50% di Standard Radio, e sempre più componenti sono prodotti in Giappone.

Nel 1967 l’azienda presenta il prodotto più importante sviluppato nel periodo di transizione , il model 18.

Il Model 18 è un ricevitore che incorpora un preamplificatore, un amplificatore di potenza e un sintonizzatore in un unico telaio.

Model 18

Model 18

Questo prodotto nasce dalla collaborazione tra Saul, Sidney Smith (ingegnere elettrico) e l’esperienza del tornitore di Richard Sequerra (design delle radiofrequenze).

È anche il primo prodotto del marchio con un sintonizzatore “”gyro-touch“”.

Il fondatore del Marchio si dimette

Il Model 18 è l’ultimo prodotto a beneficiare del contributo diretto di Saul.

Verso la fine del periodo di transizione dalla proprietà di Superscope, il desiderio della nuova direzione è quello di ampliare l’appeal del marchio e di produrre prodotti più accessibili andando contro lo spirito visionario/imprenditoriale che ha dato vita all’azienda.

Dopo avergli offerto la posizione di “Presidente Emiritus” nell’autunno del 1967, Saul si dimette nel dicembre dello stesso anno e non ha più alcun rapporto diretto con l’organizzazione che ha fondato.

Nel 1968, Marantz fonda la società di vendita giapponese (che cambia nel 1975 in Marantz Japan).

All’inizio degli anni ’70, una parte degli amplificatori sono progettati e fabbricati in California, e una parte dei prodotti sono fabbricati in Giappone.

Sempre nel 1968 l’azienda presenta il giradischi SLT12.

Giradischi SLT12

Giradischi SLT12

Un progetto che andava avanti dai primi anni ’60 che vedeva lo sviluppo di un giradischi con tracciamento in linea retta,  che in teoria, eliminerebbe la maggior parte dei problemi causati dal tentativo di affrontare il solco di un disco con un braccio girevole.

Lo stesso Saul aveva abbandonato il progetto del modello SLT12 perché aveva problemi meccanici.

Tuttavia, l’azienda introduce l’SLT-12 nel 1968 ed è costretta non produrlo più nel 1970 a causa dei problemi meccanici.

I modelli anni ’70

Il model 33 amplificatore di potenza fu introdotto nel 1970 e fu il primo amplificatore di potenza dotato di una funzione di commutazione tra classe A e classe AB.

model 33 amplificatore di potenza

model 33 amplificatore di potenza

Questa funzione divenne una delle caratteristiche degli amplificatori del marchio, ma se si passava dalla classe AB alla classe A durante la riproduzione ad alti volumi, il suono soffriva a causa della potenza insufficiente.

Nello stesso anno la strategia di prodotto della sede Giapponese ruota intorno ai prodotti della linea B a prezzi accessibili.

Questo significa che gli amplificatori Marantz devono ruotare intorno agli amplificatori integrati.

Il primo amplificatore integrato fu il Model 30 Pre-Main Amplifier (PM), Il design è basato sul modello 7C e continua fino al modello PM94.

Nel 1972 il marchio presenta il model 4400.

Model 4400

Model 4400

Si tratta di un ricevitore quadrifonico che aveva caratteristiche uniche come l’oscilloscopio per la misurazione così come uno stadio fono di alta qualità, vari-matrix incorporato che sintetizza il suono a 4 canali da registrazioni a 2 canali, tasca per decoder a matrice a 4 canali per decoder a matrice plug-in/plug-out (molto raro per quel tempo).

Pubblicità storica 

Pubblicità storica Marantz

Pubblicità storica Marantz

I prodotti Marantz sono sempre stati noti per la loro qualità costruttiva, infatti tutte le apparecchiature sono state progettate per funzionare in condizioni estreme.

Cosi negli anni ’70 la compagnia decise di presentare una campagna pubblicitaria esaltando la qualità e l’affidabilità dei prodotti.

La campagna aveva come protagonista il model 2270 che era sopravvissuto a un grande incendio.

Dopo l’incendio, il ricevitore era ancora funzionante e aveva soddisfatto le specifiche di fabbrica.

Ken Ishiwata figura chiave per l’azienda

Ken Ishiwata è entrato in Marantz Europa nel 1978 come coordinatore tecnico.

Ken Ishiwata

Ken Ishiwata

Dopo solo due anni era già stato nominato Product Development Manager a seguito di alcuni lavori che aveva fatto nella progettazione di alcuni diffusori.

Per più di 30 anni ha combinato il suo amore per la musica con il suo approccio concettuale di progettazione ingegneristica per creare prodotti audio di alta qualità senza precedenti.

Oggi Ken Ishiwata è probabilmente la personalità più influente nell’industria dell’audio high-end.

Solo dopo la sua approvazione vengono presentati al mondo i nuovi prodotti in modo che altri amanti della musica possano apprezzarli al meglio.

La serie Esotec

A causa dell’introduzione di prodotti più accessibili, le prestazioni dei prodotti Marantz non erano paragonabili alle macchine dell’epoca d’oro.

Marantz serie Esotec

Marantz serie Esotec

Cosi nel 1979 l’azienda fa un tentativo di tornare in grande stile alla fascia alta con la serie Esotec.

Il giradischi TT1000 in cristallo e alluminio di questa serie è di notevole valore collezionistico per un’unità moderna, così come i monoblocchi MA5 dal suono estremamente fine che funzionano in classe A o AB.

Nonostante diversi prodotti abbiano effettivamente venduto molto bene (Pm-5, Sm-7, Sc-8 ecc.), la serie ESOTEC è scomparsa silenziosamente.

Inizia l’era Philips-Marantz

L’azienda che compra Marantz da Superscope, ad eccezione di Marantz U.S.A. e Canada, è la società di elettronica totale Philips di Olanda.

Grande azienda di elettronica, Philips insieme a Sony, è co-sviluppatore del CD.

Le specifiche finali del CD vengono stabilite nel giugno 1980, e nel Dicembre dello stesso anno Philips acquisisce Marantz come filiale.

Il primo lettore CD

Dopo l’introduzione del CD, questo segna una nuova era nell’audio; quasi tutto è digitale ora, anche se i prodotti analogici sono ancora molto importanti.

Nel 1982 Philips rilascia il CD-63, il suo primo lettore CD, sotto il marchio Marantz.

Marantz Cd 63-3

Marantz Cd 63-3

Le prime edizioni speciali

Edizione speciale Marantz

Edizione speciale Marantz

Nel 1986 Marantz introduce un CD-45 Limited Edition.

È la prima volta che Ken Ishiwata propone il concetto di Edizione Speciale per Marantz.

È sempre stato interessato all’area budget dei prodotti per essere veri componenti Hi-Fi in termini di qualità del suono.

Il suo sogno è quello di realizzare prodotti a prezzi accessibili per i giovani. Con il concetto di Special Edition ha potuto realizzarlo.

Ken scorge del potenziale dal CD-54 e suggerisce di fare alcune modifiche.

Il CD-54 LE viene messo sul mercato come il “”Most musical CD Player in the World” ed ha un grandissimo successo.

Visto l’enorme successo delle special edition i concorrenti adottano la stessa cosa cosi che Marantz dovette ribattezzare il nome in Original Special Edition.

Queste edizioni particolari sono solo l’inizio di una serie di prodotti come questo.

ll contratto del signor Marantz con Superscope scade

Marantz North America è per un periodo gestito da Superscope, ma dopo due anni viene ceduto a Dynascan nel 1989.

Saul B. Marantz

Saul B. Marantz

Nel 1989, un anno dopo che Philips acquisisce Marantz North America e unifica il marchio Marantz a livello globale, il contratto di Saul con Superscope scade.

Per Saul questo non è un bene infatti nel suo contratto c’era una clausola che gli vietava di lavorare nel campo dell’elettronica per i successivi 25 anni.

Liberato da questa restrizione il signor Marantz si rimette all’azione e crea un nuovo marchio chiamato ‘Lineage’.

Sfortunatamente per Saul i suoi partner finanziari non sono molto seri ed infatti il progetto Lineage fallisce.

Due Marchi finalmente uniti

Fino al 1990 Philips non riesce a riunire i due marchi, perché la sede americana della Philips si oppone all’acquisizione di Marantz North-America.

Alla fine del 1990, però, due dirigenti Dynascan volano alla sede della Philips a Eindhoven, in Olanda, e firmano un contratto che riunisce i marchi Marantz.

Per la prima volta in 10 anni, il marchio è sotto un’unica gestione e l’esistenza distruttivamente schizofrenica è finita.

La serie MusicLink

Nel 1990 l’azienda punta la sua reputazione sulla pura performance musicale con l’introduzione della serie MusicLink.

Serie MusicLink Marantz

Serie MusicLink Marantz

L’obbiettivo alla base di questa serie di prodotti è molto semplice, infatti l’azienda punta a riprodurre fedelmente il dettaglio musicale dello studio sonoro originale, cosi da portare l’ascoltatore a vivere questa emozione.

Con un design elegante e una sensazione di lusso questa serie rilancia l’immagine dell’azienda.

Non è una coincidenza che il creatore della deliziosa serie MusicLink non sia altri che Ken Ishiwata.

Fanno parte della serie Musiclink l’ amplificatore di controllo attivo Marantz SC-22, dal preamplificatore phono Marantz PH-22 e dagli amplificatori monoblocco Marantz MA-22 e Marantz MA-24.

Grazie ai feedback positivi provenienti da tutto il mondo, l’azienda raggiunge il suo obiettivo con l’introduzione di questa serie.

La nascita della firma KI

Il concetto KI Signature viene in mente a Ken Ishiwata quando trova prodotti che hanno un grande potenziale.

ki signature

ki signature

Secondo Ken Ishiwata , è triste che alcune volte questi prodotti sono compromessi nella qualità del suono a causa di restrizioni di costo.

Così prende questi prodotti e li ottimizza senza pensare ai costi.

Cosi Ken crea un prodotto Marantz che rappresenta  il segno dell’alta fedeltà senza compromessi.

La linea KI Signature include: CD-63 mk II KI, CD6000 KI, CD17 mkII KI , SA 7001 KI, PM17 mkII KI, PM 14 mkII KI, PM6010 KI, PM-66 KI e il PM 7001 KI.

La scomparsa del signor Marantz

Il 16 gennaio 1997, Saul Bernard Marantz si spegne ad 85 anni.

Saul lascia un segno in molte persone che si sono diplomate alla sua scuola e che hanno ereditato i suoi concetti e la sua filosofia. ( Una di queste è Ken Ishiwata )

L’allontanamento da Philips

Nel Maggio del 2001 Marantz Giappone acquista da Philips il marchio Marantz e i suoi diritti, filiali e beni in Europa e America.

Marantz, è di nuovo un marchio veramente unificato.

Questo segna un momento importante per la sezione Giapponese in quanto diventa l’unica responsabile di tutto ciò che riguarda il marchio.

l’era D&M

D&M Logo

D&M Logo

Nel 2002, rispondendo alle crescenti pressioni competitive, la sede Giapponese dell’azienda ha iniziato una nuova avventura con D&M Holdings Inc.

Questa nuova holding è ben posizionata per beneficiare di un mercato A/V in rapida crescita e di un’evoluzione digitale a livello industriale.

Pur mantenendo i marchi affermati di Marantz e Denon, entrambe le società sono destinate a beneficiare delle economie di scala per quanto riguarda il potere d’acquisto e la ricerca e sviluppo, portando a un posizionamento più competitivo sul mercato.

Il primo proiettore DLP Full HD

Modello proiettore VP-11S1

Modello proiettore VP-11S1

Già da tempo l’azienda offriva alcuni proiettori DLP di riferimento, e nel 2006 la risoluzione Full HD 1920×1080 è diventata la caratteristica tecnologica standard dato che riusciva a sfruttare appieno i vantaggi dell’allora rivoluzionario formato Blu-Ray.

E cosi Marantz ha introduce un nuovo prodotto di riferimento con il primo full HD DLP Beamer, il VP-11S1.

Nuovi modi per ascoltare la musica

Sempre nel 2006 si ha una rivoluzione nel modo in cui gli utenti ascoltano la musica: grazie all’introduzione dell’ iPod.

E naturalmente l’azienda ha prontamente risposto introducendo la docking station IS201, progettata e costruita per un’ottima qualità audio.

docking station IS201

docking station IS201

I modelli KI PEARL

Nel maggio 2009, l’azienda presenta le KI PEARL – due unità extra speciali KI Signature – sviluppate per celebrare i 30 anni di Ken Ishiwata con Marantz (la data ufficiale è nel 2008).

Serie Ki Pearl

Serie Ki Pearl

Le KI Pearls sono veri oggetti di bellezza in tutti i sensi  e anche molto limitati, infatti vengono prodotti solo 500 pezzi.

Un prodotto che durante il tour promozionale riscuote un grande successo.

Streaming musicale AirPlay

Sintoamplificatore SR7005

Sintoamplificatore SR7005

Nel 2010 l’azienda presenta Il sintoamplificatore SR7005.

Questo prodotto è stato il primo receiver AV Marantz certificato DLNA che offriva connettività di rete per streaming audio di elevata qualità.

Grazie ad una stretta collaborazione con Apple, Marantz è stata la prima ad offrire AirPlay music streaming.

La storia di KI Pearl continua

In occasione di speciali dimostrazioni d’ascolto in tutto il mondo, gli amanti della musica sono prima affascinati e poi totalmente incantati dalle prestazioni eccezionali dei modelli KI Paerl.

Tuttavia, essendo un’edizione limitata altamente esclusiva, sono anche fuori dalla portata di tutti.

Cosi Marantz ha deciso di riutilizzare tutto ciò che era stato scoperto nello sviluppo delle Perle originali per creare le Ki Pearl Lites.

Prodotti molto più accessibili.

Il 60° anniversario

Nel 2013 l’azienda festeggia il suo 60° anniversario.

 

Un anniversario contrassegnato da due pietre miliari: Consolette, il primo diffusore per streaming wireless per audiofili, ed NA-11S1, il primo Lettore di Rete-USB-DAC audiofilo.

Questi due nuovi prodotti enfatizzano il DNA dell’azienda, dimostrando che qualunque sia il formato utilizzato Marantz è sempre in prima linea per garantire le migliori prestazioni audio.

Ancora oggi Marantz è una delle case produttrici di Hi-Fi più importanti e con alle spalle una storia piena di eventi!

Scopri i prodotti Marantz che abbiamo in negozio clicca qui